Quando la compliance incontra la scienza
compliancedesign.it ha intervistato Maria Cristina Sidoli
Maria Cristina Sidoli, laurea in Scienze Biologiche, più di 15 anni di esperienza di lavoro internazionale nelle industrie biotecnologiche e farmaceutiche ricoprendo diversi ruoli. Attualmente Head of Ethics & Compliance Europe di UCB, azienda biofarmaceutica con casa madre in Belgio.
Non è un background insolito per una funzione tradizionalmente di derivazione legal?
Nel contesto farmaceutico la funzione di Compliance ha spesso derivazione scientifica (Scienze Biologiche o Farmaceutiche); personalmente trovo che il background scientifico aiuti molto a comprendere le progettualità del business, riuscendo a carpirne il valore per effettuare una corretta analisi del rischio. Sono convinta che il successo dell’evoluzione della funzione di Etica e Compliance, in passato percepita come una funzione regolatoria e di supporto distaccata, si stia evolvendo sempre piu’ in una funzione integrata nel business, pur mantenendo l’indipendenza decisionale. Ecco come un background scientifico aiuta tale integrazione  […] continua a leggere
Cultura dell'etica e nuovi skill per rispondere ai cambiamenti
intervista a Nadège Rochel, Healthcare Compliance Officer di Janssen Italia